AUTOLETTURA DEL GAS

L'autolettura del gas è ancora ampiamente diffusa perché i contatori di nuova generazione per il consumo di metano, che permettono una comunicazione dei consumi in tempo reale, non sono ancora del tutto diffusi. Con Gesam Gas e Luce, l'autolettura del gas è rapida e semplice. 


Come comunicare l'autolettura del gas?


Come stabilito per il libero mercato, abbiamo indicato nella fattura il periodo preferibile per l'autolettura che può essere comunicata con le seguenti modalità:

  1. accedendo l'area clienti di Gesam gas e luce,

  2. al numero di fax 0583.418382

  3. contattando il numero 800.978.202 da rete fissa, 0583.186.1201 da rete mobile da lunedì a venerdì dalle 08:30 alle 18:30, sabato dalle 09:00 alle 13:00

  4. scaricando la app GESAM Gas e Luce su App Store e Play Store

Perché fare l'autolettura del gas 


I distributori di gas per la tua abitazione o ufficio hanno l'autorizzazione di effettuare la lettura dei consumi di gas solo poche volte all'anno per comunicarlo ai fornitori del servizio. Per questo motivo stabiliamo il tuo consumo presunto basato sulle bollette precedenti e sui consumi del cliente “medio” nei periodi di riferimento.

Le bollette di stima possono essere riferite a periodi di consumo molto lunghi, perché per consumi fino a 1.500 Smc all'anno, corrispondenti ai consumi medi italiani, le letture obbligatorie per il distributore di gas metano sono soltanto due. È questo il motivo per cui siamo tenuti necessariamente a fare stime sul tuo consumo per diverso tempo, e per un numero potenzialmente alto delle bollette che ricevi. 
 

Si consiglia quindi di fare l'autolettura del gas per monitorare i propri consumi e non farsi sorprendere da spese inaspettate. 

Infatti, spesso accade che il consumo di gas stimato sia inferiore a quello reale, e la bolletta di conguaglio richieda di colmare una differenza piuttosto sostanziosa. 

Come fare l'autolettura del gas


Con il contatore di "vecchio tipo, la cifra da comunicarci è quella che si trova a sinistra della virgola, di solito con cifre bianche su sfondo nero.

Con i contatori di nuova generazione, invece dovrai premere più volte l’apposito tasto per attivare il display e visualizzare il numero relativo ai consumi effettivi. 

Hai bisogno di aiuto?